Test – Kit illuminazione Owleye

Arriva l’inverno, le giornate si accorciano e sulle bici cominciano a spuntare qua e la gli accessori per “cercare di sopravvivere”.

Tra questi, classificati come “indispensabili” vi sono i kit di illuminazione che permettono di girare con il buio o di ritornare a casa in sicurezza se l’uscita pomeridiana si è fatta più lunga del solito.

Notoriamente i Bikers tendono a classificare i kit di illuminazione in due grandi categorie; quelle che illuminano a giorno e quelle di emergenza, entrambe con esigenze e caratteristiche diverse.

Le lampade superpotenti offrono veramente una visuale strepitosa anche nel buio più completo ma spesso sono pesanti, con pacchi batterie separati scomodi da caricare e portarsi dietro, non sono molto stabili sul manubrio e soprattutto difficilmente hanno una durata tale da coprire a pieno funzionamento una intera uscita tra i monti.

Le torce di emergenza invece non hanno tutti questi problemi ma il rischio e di ritrovarsi a girare nei boschi con l’accendino in mano.. Chi di noi non è tornato a casa almeno una volta con la luce del cellulare….

Quest’anno però non ci siamo voluti far trovare impreparati, ci siamo organizzati per tempo e abbiamo acquistato una coppia di torce marca Owleye commercializzati dall’azienda B.s.c. S.r.l.

 

2 tipi di torce diverse studiate e costruite per chi appunto vuole “vedere a giorno” e per chi “solo in caso di emergenza”.

 

Torcia Modello 1881-5 5 led Head Light

Costo: Al momento in offerta a 23,20 Euro

Peso: 32 grammi

Batteria: interna ricaricabile

Illuminazione: 5 led ultralight

Nella confezione staffa supporto bici e cavetto di ricarica. Attacco presa di ricarica coperto da un tappo di protezione acqua, una sola posizione di luminosità, o spenta o accesa. Vicino al pulsante di accensione è presente il doppio foro per far passare l’eventuale cavo di sicurezza.

Il nostro test

Il peso della torcia è veramente ridotto, il montaggio è rapido e comodo, può essere posizionata sopra oppure sotto al manubrio. 

Il tempo si ricarica completo (da tutta scarica a completamente carica) è stato cronometrato in circa 3 ore e 30 minuti. La durata della torcia nell’unica posizione di luce possibile è stata misurata in 6 ore e 20 minuti.

Circa un quarto d’ora prima dello spegnimento si accende sul bordo della scocca una spia arancione. 

L’abbiamo testata di notte. Luce bianchissima con un raggio frontale un pò ovale allungato sull’orizzontale. Non ha una profondità elevatissima ne un cono laterale ampio ma permette di guidare e rientrare senza alcun problema. La lampada è leggerissima e con le buche anche in sequenza non vibra; il cono di luce anteriore e’ molto stabile. 

 

Torcia Modello 1996-906 solar High Poer Lamp

Costo: Al momento in offerta a 40,60 Euro

Peso: 113 grammi

Batteria: interna ricaricabile con pannello superiore solar

Illuminazione: 1 led k930

Nella confezione staffa supporto bici e cavetto di ricarica. Attacco presa di ricarica coperto da un tappo di protezione acqua, 2 posizioni di luminosità, max potenza o 1/2 luce. Nella parte inferiore è presente il doppio foro per far passare l’eventuale cavo di sicurezza.

 

Il nostro test

Il peso della torcia non è troppo eccessivo per la tipologia di torcia in questione, il montaggio è rapido e comodo, una sola posizione di montaggio, sopra il manubrio.

Il tempo si ricarica completo (da tutta scarica a completamente carica con pannello solar coperto) è stato cronometrato in circa 5 ore e 20 minuti.

La durata della torcia nella posizione di luce max è stata misurata in 3 ore e 5 minuti mentre nella posizione di luce ridotta ha funzionato ininterrottamente per 8 ore 20 minuti. (entrambe le misurazioni sono state effettuate con pannello solar coperto).

Abbiamo anche cercato di testare il funzionamento del pannello solar con un metodo semplice ed empirico. A batteria completamente scarica abbiamo posizionato la torcia sotto l’esposizione diretta del sole per circa 1 ora. successivamente abbiamo misurato la durata di funzionamento che si è attestata i 1 ora e 15 minuti con led in posizione 1/2 luce.

Circa 20 minuti prima dello spegnimento si accende sul bordo della scocca una spia arancione. 

Anche la seconda torcia l’abbiamo testata di notte. Luce bianchissima con un raggio frontale bello tondo, forte e profondo. Nella posizione max luce si può guidare di notte “senza indugio”, luce paragonabile ai classici superfari da discesa. La posizione 1/2 luce offre comunque una ottima visibilità (certamente superiore alla torcia di sopravvivenza descritta sopra) e anche questa lampada con le buche anche in sequenza non vibra.

 
Ora sicuramente avrete capito di cosa si tratta.. Il problema sarà capire che tipo di bikers siete.. Uno da “luce a giorno” oppure da “emergenza”?
 
Chiunque fosse interessato può visitare l’area Shop del sito dell’azienda cliccando direttamente QUI.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *