Enzo Ferretti e il King’s Bet. Tempo da Big.

Da pochi mesi è stato pubblicizzato un circuito permanente da MTB che attraversa tutti i principali promontori nelle immediate vicinanze di Foligno.

Dalle Brunette a Casale, da Pale al Subasio.. Circa 110 km per 3.800 mt di dislivello. Si chiama King’s Bet e farlo in un solo giorno tutto d’un fiato è un massacro.

Tutti i dettagli in merito al King’s Bet li trovate QUI e l’albo d’oro della sfida QUI.

In data 01/06/19 un nuovo rider folignate, Enzo Ferretti, è stato il secondo a concludere integralmente il giro con la sua MTB in un solo giorno e anche lui in solitaria.

In sella alla sua Scott con forcella rigida ha percorso tutti e 110 i km e i 3850 mt di dislivello in salita  con un tempo di tutto rispetto.

Con una media superiore a 13 km/h ferma il cronometro del King’s in 8 ore e 24 minuti.. Un tempo destinato a rimanere nella top ten per molto e che farà dannare chi in qualche modo pensa di fare meglio..

 

Enzo Ferretti

55 anni, tanto allenamento e molto del suo tempo libero settimanale dedicato alla MTB.

Nella prima parte del percorso (fino alla frazione di Scopoli) mette da parte un buon vantaggio (di circa 1 ora su 5) rispetto al suo predecessore Rossano Pinchi ma è nella seconda metà del tracciato che dà il meglio di se continuando a guadagnare dove oramai Rossano aveva mollato. Alla fine il vantaggio sarà superiore alle 3 ore fermando il cronometro sul nuovo e attuale record del King’s Bet in 8 ore e 24 minuti.

 

 

Ecco di seguito la sua intervista:

“Nella prima metà di gara mi sono veramente divertito, il percorso ricalca perfettamente lo spirito MTB, i sentieri e le creste delle Brunette hanno sempre un grande fascino. Ho cercato di alimentarmi e bere in maniera regolare e mi concentravo sul tenere un buon ritmo ma senza esagerare.

Nella seconda parte di gara sono presenti più stradoni e le salite, anche se lunghe, risultano meno devastanti. Mi sentivo bene e ho continuato a pedalare con un passo costante.

Solo nell’ultimo sentiero dei trocchi prima della Spella ho avuto qualche momento di difficoltà. Le gambe, provate dal tanto dislivello effettuato, sui cambi di pendenza repentini e gli ostacoli da superare non rispondevano bene. 

Nel complesso però mi sono molto divertito, il percorso è veramente bello e impegnativo ma la soddisfazione ampiamente ripagata. King’s Bet Top.. Grazie a tutti.”

 

 

I riferimenti di percorrenza di Enzo

  • Coste San Paolo h 0:58
  • Ultimo ripetitore a palla h 2:07
  • Pozzo Conserva Vecchia h 2:53
  • Casale h 3:24
  • Scopoli h 4:01
  • Vetta di Pale h 4:43
  • Pontecentesimo h 5:03
  • Inizio salita Subasio h 6:05
  • Vetta Subasio Mortari h 7:08
  • Via Spineto (piedi del Subasio) h 8:01
  • Fine h 8:24

 

Con questi tempi di percorrenza (media superiore a 13 km/h) non sarà facile fare meglio.. Impegno e allenamento.. Il King’s Bet vi aspetta…

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *