Trasformare la MTB in monocorona senza spendere un patrimonio

La strada verso il prossimo futuro è ormai da tempo tracciata, le Mountain Bike si pedaleranno senza deragliatore anteriore e in questo periodo spuntano tante novità (sram nuovi cambi 12 velocità, shimano al lavoro su nuovi standard) ma tutte hanno una cosa in comune.. Tutte costano un patrimonio..

Ma esiste un modo economico per poter ammodernare la bici senza spendere una fortuna?

Prima di rispondere a questa domanda occorre però fare delle precisazioni:

  1. I pacchi pignoni sram 11 velocità hanno bisogno di un corpetto specifico.
  2. Non tutti i vecchi telai sono progettati per ospitare cambi 11 velocità.
  3. I corpetti shimano fatti per pignoni 10v non possono ospitare pacchi pignoni shimano 11 velocità (i due corpetti a prima vista sembrano uguali ma non lo sono).
  4. Il 99% delle mtb con guarnitura doppia o tripla monta un pacco pignoni 11-36 con cambio a 10 velocità.
  5. Le catene per gruppi 10v non sono compatibili per gruppi 11v e viceversa.
  6. I corpetti Sram 11v avendo diametro ridotto, possono ospitare pacchi pignoni con pignoni più piccoli degli 11 denti standard, normalmente sono pignoni a 10 denti ma esiste qualche accessorio di elite che arriva a far girare la catena su 9 denti.
  7. Passare al monocorona obbliga ad aumentare il range dei rapporti posteriori per poter compensare la situazione.

Prenderemo in esame di trasformare una bici con una guarnitura doppia 24-36 e un pacco pignoni 11-36, 10 velocità (la più comune). Una bici così montata ha uno sviluppo metrico per ogni pedalata sul rapporto più duro pari a 7,376 mt (anteriore corona 36 posteriore pignone 11) mentre sul rapporto più agile 1,502 mt (anteriore corona 24 posteriore pignone 36).

La prima cosa da scegliere è se intendete rimanere su un cambio 10v o volete passare a un cambio 11v. Per valutare adeguatamente la cosa informatevi se: Il telaio in questione sia stato progettato per ospitare cambi 11v e se per il mozzo posteriore che monta la ruota della vostra bici si trovano in vendita corpetti 11v (sram o shimano).

Nel panorama dei gruppi 11v la soluzione più economica allo stato attuale è il kit sram GX che comprende: pacco pignoni, deragliatore, manettino e catena e che si trova in vendita a circa 240 euro. Tale somma però non è sufficiente alla modifica in quanto mancherebbe ancora da acquistare il corpetto (circa 70 euro) la corona anteriore (circa 50 euro) e il kit guaina e corda cambio, per circa 10 euro. Totale 370 euro.

La nostra intenzione comunque è trasformare la bici spendendo il meno possibile e per questo opteremo per un cambio 10 velocità.

Cominciamo..

Pacco pignoni. Come già detto occorre aumentare il range del pacco 11-36 e ad oggi gran parte delle modifiche in tal senso sono orientate a portare il pacco a un range 11-42. Per fare questa modifica spendendo poco ci sono 2 soluzioni

  • la prima è acquistare un pacco pignoni 11-42 nativo (costo circa 50 euro e lo produce la sunrace)
  • la seconda è trasformare il vostro pacco pignoni con un kit one-up (costo circa 55 euro). Il kit comprende un pignone da 42 e uno del 16. Dovete sfilare il vostro pacco pignoni (che deve essere con i rapporti scomponibili e deve essere un 11-36 10v) dal mozzo. Dal pacco dovete estrarre i pignoni 15 e 17 e infilare al loro posto il pignone del 16, rimane uno spazio libero che utilizzerete in fondo dopo il 36 per mettere il 42 denti.

Tra le 2 soluzioni consiglio senza dubbio di acquistare il pacco sunrace in quanto il buon funzionamento del kit one-up dipende da diversi fattori; marca e tipo di pacco pignoni che modificate, eventuale stato di usura dello stesso ecc..

Optiamo quindi per un pacco sunrace costo 50 euro.

6

Cambio. Dovete controllare che il cambio che monta la vostra bici sia dotato di frizione shadow.

La frizione shadow si riconosce da una leva grigia sopra il cambio… questa..

Frizione

Se il cambio della vostra bici è idoneo ok, altrimenti dovete sostituirlo e il costo è di circa 70 euro. Non è consigliabile trasformare la bici in monocorona senza cambio frizionato. I sobbalzi finiscono per far saltare la catena dalla corona.
Nella parte posteriore del cambio dovete sostituire anche la vite di regolazione della distanza (vite da 4mm) con una un pochino più lunga che trovate in ferramenta per pochi centesimi. Questo perché la vite è progettata per una regolazione della distanza dall’ultimo pignone che doveva essere 36. Con un pignone più grande la vite arriva a finecorsa e non basta.

Corona. Gran parte delle guarniture oggi in commercio hanno un girobulloni dell’attacco corona esterna da 104 mm o da 96 mm. Questo necessariamente impone di montare corone il cui diametro minimo è 30 denti (e già così la catena passa a filo della vite come si vede in foto..)

7

Stante la situazione si avrebbe uno sviluppo metrico per ogni pedalata sul rapporto più duro pari a 6,147 mt (anteriore corona 30 posteriore pignone 11) mentre sul rapporto più agile 1,610 mt (anteriore corona 30 posteriore pignone 42).

Se si confronta con la soluzione precedente noteremo che il rapporto di salita è un pochino più duro mentre in allungo si perde qualcosa. La velocità di allungo è stata calcolata con una pedalata pari a 100 giri al minuto.

Rapporto più agile sviluppo metrico Rapporto più duro sviluppo metrico Velocità max pedalabile
Doppia (ant 22-36 post 11-36) 1,502 7,376 44, 25 km/h
Mono (ant 30 post 11-42) 1,610 6,147 36,88 km/h

Anche se lo sviluppo metrico in salita non aumenta granchè, molti biker hanno la necessità di mantenere invariato tale valore e specialmente quelli che avevano montata in guarnitura una corona piccola da 22.

Come fare allora??

Non è un pezzo comune ma si trova.. Esiste una corona per trasformare la doppia in mono ad attacco interno e cioè non si avvita al posto della vecchia corona esterna a al posto della piccolina interna. Noi l’abbiamo trovata da una ditta che si chiama Absolute Blak e che la produce da 28 denti o addirittura da 26 denti ed è questa.

4

L’attacco interno ha un girobulloni 64 mm ed è uguale sia per le guarniture con girobulloni esterni 96 mm che 104 mm.

Il problema è che montando la corona sull’attacco interno la parte esterna della guarnitura rimane vuota ed è brutta. Potete comperarci un dash (40 euro) ma noi per risparmiare l’abbiamo realizzato con la corona della doppia tolta a costo 0. Ecco il risultato.

1 3

Montando quindi una corona 28 denti la situazione cambia così:

Rapporto più agile sviluppo metrico Rapporto più duro sviluppo metrico Velocità max pedalabile
Doppia (ant 24-36 post 11-36) 1,502 7,376 44, 25 km/h
Mono (ant 30 post 11-42) 1,610 6,147 36,88 km/h
Mono (ant 28 post 11-42) 1,502 5,737 34,44 km/h

In salita avremmo lo stesso sviluppo metrico perdendo in allungo qualcosa.

Sia la corona da 28 che quella del 30 costano indicativamente sui 45 euro.

Come montaggio entrambe le corone non danno problemi ma la catena lavora più centrata con la corona 28 denti montata sull’attacco interno.

Dallo schema sopra si evince anche l’importanza dell’innovazione sram degli ultimi anni che sui propri gruppi 11v monta una cassetta 10-42. Abbinata ad esempio a una corona del 28 si riesce a pedalare a 37,86 Km/h.

Riepiloghiamo.

Abbiamo trasformato la nostra Mtb con una spesa di euro 50 per Pacco pignoni + 70 cambio + 45 corona, totale euro 165. (se il Vs. cambio è ok con meno di 100 euro).

Ma questa soluzione funziona?

Noi l’abbiamo provata per 6 mesi su 5 bici e in nessun caso si sono verificati problemi. Le persone che utilizzano questo sistema sono soddisfatte, nessuno si è trovato in difficoltà in salita (rispetto alla doppia) anche montando corone del 30. Nessuno ha riscontrato esigenza di avere rapporti piu’ duri in allungo sennon in particolari situazioni di stradoni in leggera discesa.

Il mio consiglio è questo: se sulla vostra doppia avete ora una 22 denti sul nuovo sistema montate una corona del 28 mentre se avete una 24 denti montate una corona del 30.. e non preoccupatevi troppo dell’allungo.. Se in pianura con una MTB riuscite a tenere i 35 km/h di passo avreste già smesso di leggere questo articolo poco dopo il titolo.

Sotto trovate la differenza tra il nostro sistema e quello che ha oggi è considerato da molti il top (sram xx1)

Rapporto più agile sviluppo metrico Rapporto più duro sviluppo metrico Velocità max pedalabile (100 rpm)
Nostra soluzione (ant 30 post 11-42) 10v 1,610 6,147 36,88 km/h
xx1 (ant 30 post 10-42) 11v 1,610 6,762 40,57 km/h

Sarebbe interessante se da domani qualche ditta cominciasse a produrre a un prezzo accettabile un pacco pignoni 11-44 10v. Ma ad oggi non ho notizie in merito.

In data 16/11/2016 è stato pubblicato un nuovo aggiornamento a questo articolo. se ti può interessare clicca QUI

  214 comments for “Trasformare la MTB in monocorona senza spendere un patrimonio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *