Rossano Pinchi è il primo rider MTB a concludere il King’s Bet.

Da pochi mesi è stato pubblicizzato un circuito permanente da MTB che attraversa tutti i principali promontori nelle immediate vicinanze di Foligno.

Dalle Brunette a Casale, da Pale al Subasio.. Circa 110 km per 3.800 mt di dislivello. Si chiama King’s Bet e farlo in un solo giorno tutto d’un fiato è un massacro.

Tutti i dettagli in merito al King’s Bet li trovate QUI

In data 24/05/19 un rider di Foligno Rossano Pinchi è stato il primo a concludere integralmente il giro con la sua MTB in un solo giorno e in più in solitaria.

 

 

 

Rossano Pinchi

48 anni, molti dei quali passati in sella, qualche tappa dolomitica, la Sardinia Experience, un discreto allenamento e tanta tigna lo hanno portato ad alzarsi una mattina, a salire in sella alla propria MTB e a percorre tutti e 110 i km e i 3850 mt di dislivello in salita  previsti per il tracciato.

 

 

Nella prima parte del giro fino a Casetta Ceccaglia forse esagera un pò facendo registrare tempi nella top 10 di percorrenza, pagherà lo scotto nella seconda parte del tracciato quando comincerà a perdere terreno in modo esponenziale completando il giro in 11 ore e 29 minuti.

Ecco di seguito la sua intervista:

“Nella prima parte di gara mi sentivo bene, il terreno un po’ pesante ma la bella giornata e in particolar modo il sole (dopo 10 gg di pioggia) mi davano lo spirito giusto. Fino a Scopoli non ho avuto grandi problemi ma all’imbocco della salita per Barri ho cominciato a soffrire. A quel punto (era verso l’ora di pranzo) c’era un gran caldo e la strada di breccia sembrava scottare sotto le ruote. 

Da li in poi è stata veramente dura, forse anche colpa di una scarsa alimentazione e di una preparazione atletica non adatta a un evento di quel tipo. La salita per Cupacci sambrava non finire mai  e per arrivare ai mortari del Subasio ho sofferto veramente molto.

Anche da un punto di vista psicologico ero finito, più volte ho pensato di mollare, fortunatamente però il contatto costante con gli organizzatori e la forza di volontà mi hanno spinto a completare il giro. Ma è stata veramente dura.

Il King’s Bet rimarrà come una delle esperienze più belle del mio percorso ciclistico. In cima al Subasio vedevo le creste di Pettino.. Non riuscivo a credere di aver fatto un giro del genere.

La leggenda diceva che forse avrei incontrato il Re.. Bhè… Il Re non l’ho visto ma posso garantire che lungo il tracciato ho visto più volte molti Santi..”

 

 

 

 

I riferimenti di percorrenza di Rossano

  • Coste San Paolo h 1:44
  • Ultimo ripetitore a palla h 2:33
  • Pozzo Conserva Vecchia h 3:26
  • Casale h 4:14
  • Scopoli h 5:13
  • Vetta di Pale h 6:11
  • Pontecentesimo h 6:42
  • Inizio salita Subasio h 8:06
  • Vetta Subasio Mortari h 9:40
  • Via Spineto (piedi del Subasio) h 10:58 
  • Fine h 11:29

 

Rossano entrerà nell’albo d’oro del King’s Bet come primo rider ad aver completato il giro..

Ora tocca a voi.. Riuscirete a fare di meglio??.. Il King’s Bet vi aspetta…

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *